Corsi obbligatori Sicurezza Lavoro: tutti con Area 81

Corso primo soccorso aziendale

Il corso di primo soccorso aziendale è il più noto e apprezzato dei corsi in tema di sicurezza e protezione dei lavoratori, anche in ambito extra lavorativo.

Nei corsi per gli addetti al primo soccorso si trasmettono nozioni teorico-pratiche per gestire il primo soccorso in modo adeguato alle circostanze. A differenza del “pronto soccorso”, attuato o da personale medico ed infermieristico, il primo soccorso si riferisce alla condotta e alle manovre attuabili dagli addetti al primo soccorso.

In ogni azienda il datore di lavoro deve designare un numero adeguato di lavoratori addetti al primo soccorso, formati e addestrati per saper intervenire in situazioni di emergenza.

Il Decreto 388 del 2003 introduce le specifiche dei corsi di primo soccorso: contenuti, durata della formazione e degli aggiornamenti, tempi di validità. I lavoratori designati dal Datore di lavoro non si possono rifiutare se non per valido motivo.

Il corso di primo soccorso aziendale insegna all’addetto designato ad agire per priorità e secondo una sequenza razionale che puo’ arrivare fino a pratica la rianimazione cardiopolmonare. Questa fase, simulata al corso tramite ausilio di manichino, è molto fedele ad un eventuale caso reale e coinvolge emotivamente i partecipanti. In ogni caso la probabilità di effettuare una rianimazione cardio-respiratoria sono solitamente molto basse.

Molti di piu’ sono invece i casi in cui si ha necessità di contattare il numero operativo di emergenza internazionale: il 112. A questo numero convergono le chiamate in caso di situazioni emergenziali: incidente sul lavoro, malore, incendio, incidenti con automezzi, ribaltamenti. In pratica hanno unito le funzionalità del 112 (numero per emergenze sanitarie) con il 115 (numero per emergenze ambientali).

Le azioni principali per un addetto al primo soccorso sono:

  • valutazione dello stato di conoscenza del soggetto infortunato (verifica se risponde a stimoli verbali o dolorosi)
  • valutazione della funzionalità respiratoria (il soggetto respira o non respira)
  • valutazione della funzionalità circolatoria (il soggetto ha battito cardiaco oppure è in arresto cardiocircolatorio)

I soccorsi si chiamano dopo aver valutato lo stato di coscienza in modo da fornire un quadro piu’ preciso alla centrale operativa. Nel corso di primo soccorso aziendale si impara quindi ad effettuare correttamente una chiamata al centralino 112, a mantenere il soggetto in posizione laterale di sicurezza e anche, nel caso peggiore, ad effettuare una respirazione bocca-bocca nel caso siano assenti le funzioni vitali dello sfortunato.

La formazione per gli addetti designati al primo soccorso è di 12 o 16 ore a seconda della categoria a cui appartiene l’azienda (la classe di appartenenza deriva dal numero di lavoratori e da indici statistici INAIL, come l’indice medio di inabilità permanente). Le sanzioni per la mancata formazione degli addetti al primo soccorso Art. 37, comma 1 Decreto Legislativo 81/08 sono l’arresto per il datore di lavoro tra 2 a 4 mesi o ammenda da € 1315,00 a € 5699,20.

Richiedi una quantificazione del tuo corso personalizzato!

Preventivo senza impegno