Documento di valutazione dei rischi (DVR)

Cos’è e a cosa serve

Il documento di valutazione dei rischi (DVR) deve essere redatto dal datore di lavoro anche se, data la sua importanza, la sua realizzazione è spesso affidata a dei consulenti esterni.

Ogni azienda con lavoratori è obbligata a redigere il DVR: redigere questo documento è quindi sempre obbligatorio anche per un solo dipendente; non vi è più la possibilità di redigere un’autocertificazione.

Il DVR è una relazione che descrive in dettaglio le attività aziendali, con riferimenti ai rischi per la salute e la sicurezza per i lavoratori. Descrive quindi i processi lavorativi, le attrezzature e le sostanze eventualmente impiegate, le misure di prevenzione e di miglioramento.

In particolare, il DVR deve riportare necessariamente:
- i dati completi dell’azienda: sede legali e sedi operative;
- la descrizione completa dell’attività svolta e le relative fasi;
- le attrezzature e le sostanze eventualmente impiegate nei lavori;
- i rischi a cui sono esposti i lavoratori;
- le misure di prevenzione e protezione in atto per la tutela dei lavoratori;
- un prospetto o piano contenente le azioni migliorative da attuare secondo un ordine di priorità temporale.

Devono poi essere indicate tutte le figure previste per legge per la gestione della sicurezza aziendale, cioè:
- il datore di lavoro;
- il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP;
- il medico del lavoro;
- il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS;
- gli addetti al primo soccorso;
- gli addetti alla prevenzione incendi e gestione emergenze.

F.A.Q. sul documento valutazione rischi


Il DVR ha scadenza? Ogni quanto deve essere aggiornato?
La legge non prevede una scadenza fissa.
Il Documento deve essere aggiornato in caso di variazioni sostanziali che lo rendono superato.

Alcuni esempi che giustificano l’aggiornamento del documento sono: variazione ragione sociale dell’azienda, trasferimento della sede operativa, cambiamenti a livello del ciclo di lavoro, attrezzature o sostanze impiegate.


Il DVR deve essere inviato a qualcuno?
Il documento di valutazione dei rischi deve essere mantenuto in azienda o dove hanno luogo le attività lavorative.
Deve avere data certa e riportare le firme del Datore di Lavoro, del Medico Competente e del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza..

Desideri assistenza per la redazione del DVR?